Vai alla homepage
Un po' di tutto,
scritto bene.

Chi voto e perché - Sinistra Ecologia Libertà

 
Ancora indecisi su chi votare? Eccoci qua. Per le elezioni ormai imminenti, ho chiesto a un po' di amici di raccontare quale partito preferiscono e perché. Dal Pd al Pdl, dal M5S a Rivoluzione Civile, dalla Lega a Sel. Elettori che motivano le proprie scelte, senza censure o preconcetti verso nessuno. Spero si capisca che l'intento non è condizionare il vostro voto, ma aiutarvi a comprendere le ragioni di tutti. E proprio per questo spero di trovare un volontario per ogni partito.

Pizzi

Perché voto Sinistra Ecologia Libertà



È sempre difficile da spiegare perché si voglia votare uno piuttosto che un altro , soprattutto con una legge elettorale che non ti dà spazio per votare chi veramente conosci e apprezzi.

E così ti devi limitare al sentimento , alla conoscenza di tutti i partecipanti in gioco che creano liste, fanno primarie ( solo alcuni in modo veramente democratico , aperto a tutti e con esiti decisamente eclatanti, a volte), prendendo appunti sui programmi, sulle interviste, sui dibattiti (questi ultimi tre solo per chi veramente ha programmi, concede interviste, si mette in gioco nelle varie tribune elettorali), e anche ogni tanto sui comizi-monologhi di piazza da ventennio.

Con un processo molto lungo sono arrivato a decidere il perché di questa scelta.
Partiamo dal nome: Sinistra Ecologia Libertà

SINISTRA : sono figlio di operai, cresciuto con la consapevolezza che il lavoro , qualunque esso sia, sia l’unica vera destinazione per la realizzazione della persona , dell’individuo, la base per avere orgoglio, autostima, amore di sé. Lavorare è un dovere, ma soprattutto è un diritto, e va garantito, prodotto, assicurato, gli si devono dare le basi perché esso si sviluppi.
Ma le basi devono essere sane , fondate sul Diritto, non sulle tangenti estere, non sulle puttane di partito né tanto meno sulle promesse o sui voti di scambio. Garantito per legge, aiutando le imprese e i privati . E dove imprese e privati risultassero inidonei a produrlo, incentivato e prodotto dallo Stato.
Non lo stato Sovietico , e nemmeno quello Nazista, perché lo Stato è l’insieme dei cittadini , quindi se lo Stato fa qualcosa per i cittadini, equivale a dire che i cittadini fanno qualcosa per loro stessi . Quindi uno Stato assistenziale, che aiuti chi ha bisogno, che punisca chi ne approfitta, e che garantisca equità a tutti . Un concetto di sinistra che non è il Comunismo , né la dittatura cinese, ma uno Stato democratico dove le libertà siano per tutti e disponibili a tutti.

ECOLOGIA : perché, sebbene siamo i più evoluti, siamo “animali” che vivono e devono vivere nella natura , e il progresso senza redini porta alla cementificazione di tutto, quindi alla morte della natura. Una gran parte della convinzione a votare Sel è data dalla loro opposizione alla Tav (così come al ponte sullo Stretto, e altre cagate propagandistiche legate ad appalti multimiliardari che andranno ai soliti noti). Quello che abbiamo può e deve essere potenziato, migliorato, ristrutturato e rimesso un funzione; costruire, utilizzare, abbandonare per poi costruire ancora non ha alcun senso , e ne abbiamo le prove in ogni dove: il consumismo estremo porta solo all’impoverimento del Mondo e della Terra , ed essere un pochetto più avveduti sull’utilizzo delle risorse non può che fare bene: è una questione di vivere sociale e non individuale, se paghiamo TUTTI le tasse ne PAGHIAMO TUTTI DI MENO, se ricicliamo TUTTI, SPRECHIAMO TUTTI DI MENO , è pura aritmetica.

LIBERTÀ : libertà dal berlusconismo, dal post fascismo, dal neo fascismo, dallo sticazzismo e negli ultimi vent’anni dal priapismo, da tutte le forme di autorità più o meno manifeste e che vogliono andare in Parlamento pur disdegnando esse stesse i concetti di Pluralismo, Democrazia e Repubblica . La libertà di poter amare chi si vuole come si vuole e quando si vuole, sotto il sole, in piena luce, senza le ipocrisie di chi parla di famiglia pur avendone tre, di chi fa feste eleganti, degli “ amiainsaputisti ”, delle igieniste, delle fiorettiste, delle puttansuore e compagnia cantante. Libertà di poter parlare, dire e pensare quello che si vuole, senza censure né cesure, come qui da Pizzi, anche se lui è di un altro partito.

Poi il leader. Vendola non può e per un certo senso non deve essere Presidente del Consiglio né tanto meno leader di tutto il centrosinistra. Mi spiego: il centrosinistra aveva e ha bisogno di una figura più “ centrista ” se vogliamo, che sappia dialogare e trovare accordi per tutti per un programma condiviso da tutti e che possa comprendere tutte le lobby, gli interessi, e le ambizioni del Paese. Ma ha bisogno anche di qualcuno che ricordi al “rappresentate” di quel centrosinistra chi è e da dove viene, che gli accordi vanno presi anche con le parti più deboli, quelle che hanno bisogno, quelle più impoverite, senza lasciarsi condizionare solo dalla crescita e dal progresso, ma anche badando ai tre punti sopracitati, e in questo Vendola sembra il miglior mediatore e “consigliere”.

Per questo Sel fa bene ad essere nella coalizione del Pd senza aver perso i valori e gli ideali espressi nella sua sigla, rimanendo fermamente contraria a eco-mostri inutili e legata ai valori e diritti dell’uomo.
Per la sua educazione: perché un leader deve essere una persona che parla, non urla . Deve argomentare, deve sapere quello di cui parla e deve avere un’educazione superiore.
Non per farne sfoggio. Ma per essere un esempio per tutti, perché anche chi non va all’università, chi non ci è voluto andare e chi non ci è potuto andare o chissenefrega, abbia come esempio una persona che parla senza insulti, senza urlare e non chi fa promesse da tele imbonitore; un leader che non va a troie, che non fa sfoggio di quello che HA ma dimostra quello che È.

Uno che non parla solo alla pancia del pubblico ma al loro intelletto : parlare alla testa delle persone significa avere un rapporto paritetico con loro; parlare alla loro pancia è trattarle da animali domestici : quando chiamate il gatto se viene da voi è perché collega un suono al cibo, oppure perché sa di essere lui l’oggetto del vostro interesse, ha coscienza di sé e può rispondere e argomentare?

Questi, e ancora molti altri sono i motivi per cui voterò Sel.

Giovanni Negri

Per leggere tutte le altre dichiarazioni di voto  clicca qui

"Pizzi chi?" è anche su  Facebook  e  Twitter : seguici!

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna