Vai alla homepage
Un po' di tutto,
scritto bene.

Articoli taggati 'italia'

I ciclisti si sono rotti le palle. Ma non solo loro

I ciclisti si sono rotti le palle, e hanno ragione. Perché ogni giorno rischiano la vita, e in decine di migliaia l'hanno già persa, per colpa di chi guida alla cazzo di cane, e non dà la precedenza, e non guarda quando apre la portiera né quando cambia corsia o direzione, e non rispetta le distanze di sicurezza, e parla col telefonino scaccolandosi/truccandosi/specchiandosi ma soprattutto sbattendosene del resto, e va troppo veloce rischiando di ammazzare un povero cristo la cui unica colpa è di girare in bici anziché con qualche quintale di lamiere e plastica a proteggergli il culo.

Leggi tutto: I ciclisti si sono rotti le palle. Ma non solo loro

Tutto l'amore che c'è a Licata

Arricamparsi, cugliuniare, ciolla, ddocu, frisoni, siddiarsi... Le parole non mi mancano, è la capacità di dar loro un senso che non ho. Anzi, la forza più che la capacità.

 

Una dozzina di giorni a Licata, in Sicilia (la provincia non importa, come mi hanno insegnato), può essere riassunta in un'unica parola: amore. Un amore così intenso, profondo e sincero che è difficile analizzarne ogni singolo elemento: un po' come la bellezza di quelle terre, in fondo.

Leggi tutto: Tutto l'amore che c'è a Licata

Le cose più belle di partire per le vacanze in macchina

Sembrerà strano a chi prende un aereo anche per fare Roma-Pescara, ma ci sono aspetti che, pur nella loro "scomodità", rendono un viaggio in macchina per le vacanze un'esperienza emozionante, e soprattutto indimenticabile

 

- I gruppi di amici che formano carovane di macchine che neanche i pionieri del Far West

- Fermarsi per mangiare un panino alla stazione di servizio

- Fermarsi per mangiare un panino portato da casa

Leggi tutto: Le cose più belle di partire per le vacanze in macchina

L'unica reazione possibile

C'era una volta un Paese, apparentemente democratico, in cui la magistratura voleva decidere chi poteva governare e chi no, in particolare chi no. Per vent'anni tutti i giudici presero di mira il leader di uno schieramento, in modo da favorire quello più gradito, tra le cui fila si segnalavano numerosi personaggi nostalgici di una feroce dittatura che in altre parti del mondo aveva provocato milioni di morti.

Leggi tutto: L'unica reazione possibile

Ciao, siamo i peggiori

Ciao,

siamo i peggiori tra i migliori, gli ultimi tra quelli messi bene, gli intoccabili della ricchezza.

 

Abbiamo trent’anni o poco più, e insieme al latte materno e alle merendine siamo stati cresciuti a sogni che sembravano veri. Oggi siamo gli autori dei video che avete scoperto su youtube, delle canzoni che vi è capitato di ascoltare per radio o su spotify, dei post che avete letto su qualche blog indipendente, delle immagini che condividete sui vostri profili social. Siamo o vorremmo essere scrittori, musicisti, fotografi, pittori: un tempo ci avrebbero chiamati artisti, o intellettuali, oggi ci toccano definizioni meno appaganti (tra “illusi” e “bamboccioni") ma ci siamo abituati.

Leggi tutto: Ciao, siamo i peggiori

Chi vuol essere lo sponsor di un Guinness dei Primati?

Alessandro De Roma ha vent'anni e la possibilità di entrare nel Guinness World Records. Tra il dire e il fare, in questo caso, non c'è un mare, ma un laghetto di soldi sì: 3000 euro, per la precisione.

I soldi servono ad Alessandro per costruire ciò che potrebbe portarlo nel Guinness dei Primati, ovvero un robot in grado di risolvere il notissimo Cubo di Rubik in un tempo inferiore al detentore attuale del record, un robot realizzato - per dare un'idea della sfida - da Lego e Samsung...

Leggi tutto: Chi vuol essere lo sponsor di un Guinness dei Primati?

Sara Tommasi e i preti pedofili

Qualche anno fa, un ragazzo che conosco mi raccontò di aver lavorato con Sara Tommasi. Lavorato, davvero: lui fa (o faceva) il cameraman (o qualcosa del genere, mi scuserà l’ignoranza).

“Ma almeno un servizietto te lo sei fatto fare?” gli chiesi

“Ma figurati, quella ragazza fa pena”

“Eh, che moralista...”

“No, davvero fa pena. Non nel senso che fa schifo, proprio pena, compassione...”

 

Leggi tutto: Sara Tommasi e i preti pedofili

Ma dove ve ne andate?

italiani vanno all'esteroCari amici creativi, ma che cosa minchia andate a fare tutti quanti all'estero, me lo spiegate?

Mi sembra che ormai sia quasi una moda. Sicuramente più apprezzabile di un tormentone estivo, ma altrettanto privo di senso profondo.

Leggi tutto: Ma dove ve ne andate?

Italia Giappone per chi l'ha visto e per chi non c'era ma vuole ridere

Italia Giappone 4 3Per chi non ha visto il match di ieri tra Italia e Giappone, per chi l'ha visto e per chi non c'era, e per chi quel giorno lì inseguiva una sua chimera. È un rock, bambino (cit.).

Cronaca di Italia-Giappone 4-3 con le battute dei Sarcastici 4.

 

di Sarcastici 4

Leggi tutto: Italia Giappone per chi l'ha visto e per chi non c'era ma vuole ridere

Gli impossibili 10 giorni di vacanza all'anno

calendario infameCi sarà mai un anno perfetto, un anno in cui il calendario non si mangi neanche un giorno festivo mettendolo nel week end? Io non sono un matematico, però...

 

di Pizzi

 

Ok, io non sono un matematico, e con questo intendo dire che già le divisioni con due cifre al divisore mi mettono in difficoltà (però so che cos'è il divisore, wow!).

Leggi tutto: Gli impossibili 10 giorni di vacanza all'anno