Vai alla homepage
Un po' di tutto,
scritto bene.

Articoli taggati 'matt'

Le 8 caratteristiche del tipico tifoso di calcio italiano

Analizzando la personalità di quello che comunemente viene definito tifoso, si possono elencare caratteristiche comuni, indipendentemente dalla fede calcistica:

1.Non ha intrapreso la carriera di allenatore solo perché, se lo avesse fatto, avrebbe vinto tutto date le sue innate competenze.

Leggi tutto: Le 8 caratteristiche del tipico tifoso di calcio italiano

Capitan America e il rispetto sul luogo di lavoro

capitan AmericaChe cosa c'entra Capitan America con il rispetto sul luogo di lavoro? C'enra, eccome, perché è l'esempio di come dovrebbero essere (ma non sono quasi mai) i capi di un'azienda

 

di Matt

Ci sono persone che, come me, sono assolutamente insofferenti all'incompetenza.

L'incompetenza, del resto, attecchisce principalmente su individui che occupano posizioni professionali strategiche, o più semplicemente superiori alla tua. Queste persone, oltre a essere quasi sempre stupide, hanno perciò anche la presunzione di essere rispettate per "ruolo ricevuto".

Leggi tutto: Capitan America e il rispetto sul luogo di lavoro

Il pagellone del concertone di Radio Italia

Sabato a Milano, in piazza Duomo, si è svolto il concerto gratuito organizzato da Radio Italia.

Ecco il pagellone dell'amico Matt.

Bellissimo il concerto organizzato da Radio Italia "solo musica italiana", in piazza Duomo.

Leggi tutto: Il pagellone del concertone di Radio Italia

Under a killing moon

Mi fissavi con occhi pieni di lacrime, scrutando il baratro che si stava scoprendo dietro di me.

Non parlavo, perché conoscevo già le risposte. L’asfalto bagnato rifletteva l’immagine di una luna assassina.

Sotto di lei, si consumava uno dei tanti drammi quotidiani, terribilmente semplice, straordinariamente umano. E nell’indifferenza generale, mi consegnavi alla legione di demoni che si affollava davanti ai nostri corpi.

Ti disperavi, eppure non riuscivi a togliere la lama dal mio cuore.

Leggi tutto: Under a killing moon

Parole forti 2: Tiro dalla distanza

Tiro dalla distanza: 

(vedi anche: numero!, prova lui, non va)

Questa espressione è presa in prestito dal mondo del calcio (in particolare dal lessico utilizzato dal telecronista Sandro Piccinini) per descrivere un tentativo di difficile riuscita.

Viene utilizzata per sottolineare la difficoltà dell’azione che si intende intraprendere (p. es.

Leggi tutto: Parole forti 2: Tiro dalla distanza

Parole forti 1: Tarantella

Tarantella/e:

Termine adoperato per definire un problema (o più problemi insieme) di difficile soluzione.

Questa parola viene solitamente utilizzata quando non si vuole dare informazioni specifiche sulla situazione in corso. 

Viene altresì impiegata per spiegare uno stato d’animo o una condizione nella quale il soggetto si trova (es. "Come stai?" "Mah, ho un sacco di tarantelle...").

Leggi tutto: Parole forti 1: Tarantella

La tristezza corre sulla pellicola: le scene più tristi del cinema

Questa sera, dopo aver visto Hachikō, ho deciso di rivedere la mia personale classifica delle sequenze più tristi della storia del cinema.

Ne avrò sicuramente dimenticati moltissime, ma la prima posizione resterà per sempre tale.

Per ogni film, vi allego anche il link dove potete apprezzare il livello di tristezza.

Leggi tutto: La tristezza corre sulla pellicola: le scene più tristi del cinema

L'attesa

Sono stato ad aspettare che qualcosa non accadesse avendo ogni singolo centesimo del mio tempo per fare in modo che capitasse. Mi crogiolavo con il destino, illudendomi che forze oscure muovessero le pedine per me, per concretizzare la fantasiosa possibilità di un’azione che non volevo compiere ma che desideravo si realizzasse.

Così sono rimasto fermo a guardare il mare nella speranza si prosciugasse.

Ho regalato i miei minuti, le ore, i giorni all’attesa.

Leggi tutto: L'attesa

L’amore ai tempi del colore rosso

Un mio amico è diventato pazzo. Avete presente il film Poliziotto superpiù con Terence Hill? Dove il protagonista perde i superpoteri se vede il colore rosso da qualche parte? Ebbene, Gianni ha il problema opposto.

No, non per i superpoteri, ma perché vede il colore rosso dappertutto.

All’inizio non capivo perché, poi ho scoperto l’amara verità: è colpa dell’amore.

Leggi tutto: L’amore ai tempi del colore rosso

La fine giustifica i mezzi (pubblici) - Il grande capro

LEGGI ANCHE: Comunicazziatoni - Il grande capro

Prendere i mezzi pubblici costituisce la prova estrema a cui Dio ci sottopone per capire quanto ognuno di noi odi il genere umano. Personalmente sono una persona che esige il rispetto della distanza sociale (ovvero quel buon metro e quindici che ti consente di non toccare e - specialmente - di non essere toccati).

Leggi tutto: La fine giustifica i mezzi (pubblici) - Il grande capro