Vai alla homepage
Un po' di tutto,
scritto bene.

Articoli taggati 'nadia afragola'

Come quel giorno di 14 anni fa

Quando misi piede per la prima volta a Torino, ad accogliermi fu una vecchina che decise di rendere quel giorno uno dei più brutti della mia vita. Doveva affittarmi casa, mi guardò negli occhi dopo aver firmato tutto ciò che c'era da firmare e mi disse: "Mi dispiace, vada pure, si riprenda la caparra, noi ai terroni non affittiamo la nostra casa". Non dissi nulla, ripresi il mio e uscii senza dire neppure una parola.

Leggi tutto: Come quel giorno di 14 anni fa

'giorno mondo - Una vita lunga appena 18 km


Avrei voluto prendere appunti ma non ne avevo i mezzi. Una volta tanto eravamo solo io e un parco. Così ho iniziato a scrivere nella mia testa, come la gran parte delle volte. Ho iniziato a scrivere correndo. 

Si chiama Valentino, costeggia il Po e al pari della Mole è divenuto negli anni simbolo della città che 13 anni fa mi ha adottato. È un posto speciale, trasuda storia, unisce quello che è di qua e quello che si trova al di là. Mi illude di vedere un mare che non vedo più come un tempo ma che dentro è in perenne agitazione.

Leggi tutto: 'giorno mondo - Una vita lunga appena 18 km

'giorno mondo - La memoria dei padri

Padre, perdona loro perché non sanno quello che fanno”: partirei da questo insegnamento per arrivare al nocciolo della questione, nonostante io non sia una credente praticante e con la fede abbia un rapporto quanto mai discutibile. Al perdono non c’è limite, soprattutto se si parla del perdono di un padre verso i propri figli.

Leggi tutto: 'giorno mondo - La memoria dei padri

'giorno mondo - Io ho paura

Spesso sei partita da immagini, fotografiche o letterarie o altro, che ti hanno colpito, stavolta vorrei che tu partissi da una tua immagine. In pratica vorrei sfidarti”.

Le sfide. Già. Mi passano per le mani ogni giorno e non riesco a lasciarle andar via, non ho interesse a farlo, perché credo sia lì che risiede il senso che uno decide di dare alla propria vita.

Leggi tutto: 'giorno mondo - Io ho paura

'giorno mondo - Una questione di famiglia

 

Vasco RossiPer Nadia Vasco è semplicemente una "questione di famiglia", ovviamente da sempre. Quindi be', trovarsi al Kom 013 in tribuna stampa, mentre a casa c'è mamma che aspetta, può dare discrete emozioni.

 

 

 

di Nadia Afragola

 

Non so quanti saranno i concerti di Vasco Rossi a cui ho già assistito: almeno una dozzina. Ma questo sembra speciale per tante ragioni, troppe.

Leggi tutto: 'giorno mondo - Una questione di famiglia

'giorno mondo - Ciao Ilaria, ciao Miran

“Ciò che non vedi è come se non esistesse”

Fabio Bucciarelli

Una data

20 marzo 1994

Una premessa

Ci sono poche cose di cui spero di non dover mai scrivere. E se mi darete dell’ignorante, in questo caso specifico, mi importa poco. Non voglio scrivere di politica, non ci voglio neppure provare. È uno spaccato di mondo dal quale mi tengo alla larga, anche se poi purtroppo deciderà le sorti di un Paese che desidererei fosse più vivibile, almeno per quella figlia che spero un giorno di crescere.

Leggi tutto: 'giorno mondo - Ciao Ilaria, ciao Miran

'giorno mondo - Caramelle dagli sconosciuti

Sebastian, Angela e Antonella. Da dove inizio? Due di questi nomi mi toccano da vicino, l’altro mi ha evocato le due storie passate, vissute e messe nel dimenticatoio, tra le cose che non vanno necessariamente ricordate.

Leggi tutto: 'giorno mondo - Caramelle dagli sconosciuti

‘giorno mondo - Il bambino con la testa tonda

"... leaves a wife, two sons, three daughters, and a little round-headed boy with an extraordinary pet dog"

(... lascia una moglie, due figli, tre figlie e un piccolo bambino dalla testa rotonda 

con uno straordinario cane)

Sapete cos’è? Un necrologio. Ma dovete sorridere, e niente musoni a vista: forse un po’ di rabbia, la stessa che mi è montata questa mattina. Ne parlo perché è stato profanato il suo nome e a farlo sempre loro...

Leggi tutto: ‘giorno mondo - Il bambino con la testa tonda

'giorno mondo - Silenzi e parole

“Insegnami a scordarmi di pensare”

W. Shakespeare

Domani sarebbe una settimana esatta dall’ultimo mio post pubblicato. Manca a me scrivere, e ho notato con estremo piacere che manca anche a voi leggere le mie buffe elucubrazioni mentali su questo o quell’altro argomento... Manca a chi mi segue, spia o semplicemente a chi ha deciso di esserci e di provare a vedere che aria tira sotto il mio pezzo di cielo.

È tutta colpa di...

Leggi tutto: 'giorno mondo - Silenzi e parole

'giorno mondo - Di riflesso

«Una donna il suo gioiello più prezioso non lo indossa, lo mette al mondo»

Isabella Viola

Il nome non vi dirà nulla, ma la verità è di quelle assolute. Preparate i fazzoletti perché ve ne serviranno a iosa. Aveva 34 anni, appena tre più di me, e di figli ne aveva quattro. È morta di “fatica” sulla banchina della stazione Termini a Roma il 18 novembre. Non di alcuni secoli fa, ma poco meno di due settimane fa rispetto all'oggi.

Leggi tutto: 'giorno mondo - Di riflesso