Vai alla homepage
Un po' di tutto,
scritto bene.

Articoli taggati 'persone'

Sciopero dei mezzi, sciopero con un fine

Oggi a Torino c’è lo sciopero dei mezzi pubblici. Una forma di protesta contro i progetti di privatizzazione dell’azienda di trasporti GTT, ma poco importa. Oggi c’è sciopero dei mezzi, ma dei fini dello sciopero non gliene frega molto a chi sui pullman, sui tram e sulla metropolitana ci va ogni giorno. Per la maggior parte di loro, anzi di noi visto che anch’io ho il mio bell’abbonamento in tasca, lo sciopero è solo una rottura di coglioni.

O una perdita di tempo, o una roba inutile, o un mix infernale di tutte queste cose.

 

“Voglia di lavorare mai, eh?”

Leggi tutto: Sciopero dei mezzi, sciopero con un fine

Quello che le donne devono sapere sui loro capelli

Vi diranno che il caschetto vi dona.

Che il taglio alla Sinead O' Connor è sexy.

Che un look da maschiaccio è intrigante e che su di voi sta da dio.

Che il capello corto vi fa sembrare più giovani e determinate.

I più prudenti, bontà loro, vi rassicureranno sul fatto che ci voleva proprio una bella sforbiciata.

 

Tutte balle.

Leggi tutto: Quello che le donne devono sapere sui loro capelli

Uno di noi

Abbiamo tutti un sacco di nomi, come ci insegna la pubblicità della Nutella. Ma ancor più numerosi sono i “noi” che abbiamo e che collezioniamo per tutta la vita. Un io che in ciascuno si lega a qualcun altro, a tutti gli altri, a seconda degli anni, dei giorni e delle ore (e se li conti anche i minuti, direbbe De Andrè): io e la mia famiglia, io e i miei amici, io e la persona che amo e che domani magari non amerò più. Sono noi “affettivi”, un po’ per scelta e un po’ per forza.

Leggi tutto: Uno di noi

Fernweh, Heimweh e l'immensità dell'uomo

Il viaggiatore che ama la bellezza dei luoghi e cerca la purezza delle "origini" ha sempre una meta, ma colui che viaggia per cercare sé stesso non conosce mai la destinazione...


Ho già scritto della parola Fernweh (Magellanica: terra fantasma e dolore per i luoghi lontani), ci sono arrivata attraverso i soliti valzer di parole. Rimbalzare da un sito ad un altro, scoprire che nell'immensità della rete si è meno soli di quel che si possa credere. Luoghi virtuali in cui i tuoi pensieri sono espressi da qualcun altro che, a chilometri e chilometri da te, vive una vita diversa dalla tua, ma per uno strano gioco del destino sente quello che senti tu. Vive la non-vita che vivi anche tu. Distanti. Vicini. Più vicini di quello che si possa immaginare.

Leggi tutto: Fernweh, Heimweh e l'immensità dell'uomo

Full Metal Silvio - Soldato Parrotta

I migliori soldati dell'Esercito della Libertà selezionati e addestrati dal sergente maggiore Hartman (sì, quello di Full Metal Jacket)

 

 

Il soldato scelto di oggi è Carmine Parrotta

 

 

perché e unico e non ce nessuno come lui in tutto e per tutto se non ci credete al posto di Gesù sopra la testata del io oh il presidente BERLUSCONI

Leggi tutto: Full Metal Silvio - Soldato Parrotta

Io sono razzista, però...

Io sono razzista. Immagino ce ne siano di peggiori, ma io sono razzista. In compenso, come il sergente istruttore Hartman di Full Metal Jacket, non faccio distinzioni e accetto "gentaglia come negri, ebrei e italiani". Sono razzista perché non ho il coraggio di negarlo e di essere poi smentito dai fatti ogni volta che nego la moneta al lavavetri o al parcheggiatore abusivo, che mi tengo alla larga da un eroinomane in carenza o che faccio finta di niente mentre controllo di avere ancora il portafogli dopo uno scontro con uno zingaro.

Sono razzista, in pratica, per non dover mai trovarmi a pronunciare la classica e squallida frase “non sono razzista, però...”.

Leggi tutto: Io sono razzista, però...

Il gol della Juve l'ha segnato Moggi?

Il gol di Pogba era regolare, vi spiego perché...

 

Ok, ora che ho attirato l’attenzione di juventini increduli e soprattutto di anti-juventini furibondi, vorrei affrontare l’eterna questione “la Juve ruba”, ritornata in auge dopo gli errori arbitrali contro il Chievo e a maggior ragione nel derby contro il Toro. Ma prima di farlo, con un po’ di paraculismo, mi presento.

Leggi tutto: Il gol della Juve l'ha segnato Moggi?

I ciclisti si sono rotti le palle. Ma non solo loro

I ciclisti si sono rotti le palle, e hanno ragione. Perché ogni giorno rischiano la vita, e in decine di migliaia l'hanno già persa, per colpa di chi guida alla cazzo di cane, e non dà la precedenza, e non guarda quando apre la portiera né quando cambia corsia o direzione, e non rispetta le distanze di sicurezza, e parla col telefonino scaccolandosi/truccandosi/specchiandosi ma soprattutto sbattendosene del resto, e va troppo veloce rischiando di ammazzare un povero cristo la cui unica colpa è di girare in bici anziché con qualche quintale di lamiere e plastica a proteggergli il culo.

Leggi tutto: I ciclisti si sono rotti le palle. Ma non solo loro

Credere, sperare, illudersi

Se c’è una cosa che mi dà fastidio, è quando qualcuno dice “se c’è una cosa che mi dà fastidio”. Perché di cose fastidiose io ne potrei elencare centinaia, dalla puntura di una zanzara alla fame nel mondo, e anche perché spesso chi si dice infastidito da una sola cosa (per volta) ha lo stesso equilibrio e la stessa moderazione di un hooligan inglese degli anni ’80 gonfio di birra e di rabbia per le riforme della Thatcher.

Leggi tutto: Credere, sperare, illudersi

Quello che ho imparato a New York

Ho imparato che skateboarding is allowed quasi ovunque, che il fumo non esce da tutti i tombini, che se raccogli un sacco di lattine ti danno dei soldi, che puoi stare in Time square nuda se sei davvero figa. Se no, no.

Leggi tutto: Quello che ho imparato a New York