Vai alla homepage
Un po' di tutto,
scritto bene.

Articoli taggati 'storie'

Ipocalcemie - Grandi storie di piccole squadre

Ipercalcemia è una pagina Facebook che si occupa di calcio. Con competenza e ironica arguzia, ma senza lo stile urlato dei bar sport: in pratica, un luogo dove i calciofili possono scoprire storie interessanti, ben spiegate. 

"Ipocalcemie" è una rubrica di Ipercalcemia dedicata alle squadre minori con un più o meno glorioso passato.

Leggi tutto: Ipocalcemie - Grandi storie di piccole squadre

Cristiano De André: nessun paragone, tanto rispetto!

Avere un padre come "Faber" può segnare per tutta la vita, ma sicuramente non può che essere un buon esempio...

Sto parlando di Cristiano De André, in tour con il suo ultimo album Come in cielo così in guerra, dopo tre anni di silenzio dall'ultimo lavoro De André canta De André.

I paragoni con il padre, mostro sacro della musica cantautoriale italiana, si sprecano; e io non ho nessuna intenzione di farne ulteriori...

Leggi tutto: Cristiano De André: nessun paragone, tanto rispetto!

Drive

E continuavo a guidare cercando di lasciarmi indietro tutto quello che potevo.

Guardavo l’asfalto farsi mare e le luci diventare lampi incandescenti. Correvo più veloce della mia angoscia che continuava a salire fino ad arrivare alla gola, senza darmi la possibilità di capire dove stessi andando.

Mi rifiutavo di pensare che tutto potesse esaurirsi in un viaggio senza meta, illuminato da mille bagliori artificiali. A ogni svolta una rinuncia, e mille rimpianti si impossessavano di me.

Leggi tutto: Drive

L'estate di Gloria del 1979

Odore (profumo?) di miscela del vespino azzurro senza carena.

Fingevo di non aver paura e con la scusa del vento nascondevo la testa contro la schiena del Re dell'Impennata.

Eh certo, le ragazze dei giardini del toro non avevano paura di niente.

Si scorrazzava per la collina torinese, nel mese di maggio a rubare ciliegie (furto semplice), e nel mese di giugno fra i campi a rubare pannocchie (furto con destrezza).

Leggi tutto: L'estate di Gloria del 1979

La linea Durand

(Linea Durand - Durand Line in inglese - è il termine utilizzato per indicare il confine (scarsamente delimitato ma riconosciuto ufficialmente dal punto di vista internazionale) che per 2640 km separa Afghanistan e Pakistan)

Peperoncini rossi nel sole cocente

polvere sul viso e sul turbante

io e il Mullah Omar all'occidente

abbiamo aperto i nostri occhi oltre il cancello.

Leggi tutto: La linea Durand

ITALO: viaggio della speranza da cornute e mazziate!

Carlotta Invrea, che su questo blog scrive solitamente di musica, racconta una domenica terribile vissuta sui binari, per colpa del nuovo treno Italo.

C'è da chiedersi quanto sia un bene vivere in un mondo che dipende esclusivamente dalla tecnologia e dagli automatismi...

Ieri (domenica 24 marzo 2013) ero sul treno Italo 9948 Napoli-Torino, di ritorno da una vacanza al Sud con tre amiche.

Leggi tutto: ITALO: viaggio della speranza da cornute e mazziate!

L'attesa

Sono stato ad aspettare che qualcosa non accadesse avendo ogni singolo centesimo del mio tempo per fare in modo che capitasse. Mi crogiolavo con il destino, illudendomi che forze oscure muovessero le pedine per me, per concretizzare la fantasiosa possibilità di un’azione che non volevo compiere ma che desideravo si realizzasse.

Così sono rimasto fermo a guardare il mare nella speranza si prosciugasse.

Ho regalato i miei minuti, le ore, i giorni all’attesa.

Leggi tutto: L'attesa

'giorno mondo - Ciao Ilaria, ciao Miran

“Ciò che non vedi è come se non esistesse”

Fabio Bucciarelli

Una data

20 marzo 1994

Una premessa

Ci sono poche cose di cui spero di non dover mai scrivere. E se mi darete dell’ignorante, in questo caso specifico, mi importa poco. Non voglio scrivere di politica, non ci voglio neppure provare. È uno spaccato di mondo dal quale mi tengo alla larga, anche se poi purtroppo deciderà le sorti di un Paese che desidererei fosse più vivibile, almeno per quella figlia che spero un giorno di crescere.

Leggi tutto: 'giorno mondo - Ciao Ilaria, ciao Miran

Il destino di un pesce e di una bici

Un racconto a puntate, una serie di immagini e suggestioni, dal particolare al generale e viceversa, che diventano man mano una visione d'insieme. Una storia, in pratica, di Elvira Ferrara.

(continua da QUI)

Apre. In automatico, come se il suo corpo avesse smesso di prendere ordini dal cervello e decidesse in completa autonomia.

È lui.

Cosa vorrà dirle? Non gli è bastato l’ultima volta non presentarsi? Nessuna spiegazione.

Leggi tutto: Il destino di un pesce e di una bici

'giorno mondo - Caramelle dagli sconosciuti

Sebastian, Angela e Antonella. Da dove inizio? Due di questi nomi mi toccano da vicino, l’altro mi ha evocato le due storie passate, vissute e messe nel dimenticatoio, tra le cose che non vanno necessariamente ricordate.

Leggi tutto: 'giorno mondo - Caramelle dagli sconosciuti