Vai alla homepage
Un po' di tutto,
scritto bene.

Articoli taggati 'storie'

Caffè nero e rivelazioni

Un racconto a puntate, una serie di immagini e suggestioni, dal particolare al generale e viceversa, che diventano man mano una visione d'insieme. Una storia, in pratica, di Elvira Ferrara.

(continua da QUI)

Seduta al tavolino di un bar manda giù, a piccoli sorsi, caffè nero in tazza grande. C’è il sole, e, nonostante la temperatura rigida, stare fuori è piacevole. Ed eccola lì, seduta in una piccola stradina, poco frequentata, a godersi il sole invernale e il primo caffè della giornata.

Leggi tutto: Caffè nero e rivelazioni

Equilibrio precario e scarpe nuove

Un racconto a puntate, una serie di immagini e suggestioni, dal particolare al generale e viceversa, che diventano man mano una visione d'insieme. Una storia, in pratica, di Elvira Ferrara.

(continua da QUI)

Si ferma a fissare la vetrina di un negozio. Scarpe. Ecco cosa è esposto, nulla di più. Scarpe da donna per la precisione. Meravigliose scarpe col tacco. Incantata dalle luci, non si accorge di aver speso quasi tutto il tempo della pausa pranzo a fissare la vita oltre il vetro.

Leggi tutto: Equilibrio precario e scarpe nuove

Breve ricordo di un ex scrutatore

Era il 2004, elezioni europee e provinciali. L'unica volta che ho fatto lo scrutatore, ero alla scuola elementare di Borgata Santa Maria, nella periferia di Moncalieri (Torino).

Il ricordo più bello (forse uno dei pochi, visto che ero nel seggio più lento della storia) è legato a un signore del 1917, se non sbaglio, che si presentò al seggio senza l'allora relativamente nuova scheda elettorale a timbri.

Leggi tutto: Breve ricordo di un ex scrutatore

Una smisurata tristezza

Un racconto a puntate, una serie di immagini e suggestioni, dal particolare al generale e viceversa, che diventano man mano una visione d'insieme. Una storia, in pratica, di Elvira Ferrara.

(continua da QUI)

Cazzo le 3. Come ho fatto a dormire sul divano? Sono proprio una stupida.

Ecco cosa pensa mentre riapre gli occhi e si ritrova con la luce accesa, il pc sul tavolino e le gambe penzoloni oltre il divano.

Leggi tutto: Una smisurata tristezza

Musicanti balcanici al suo seguito

Un racconto a puntate, una serie di immagini e suggestioni, dal particolare al generale e viceversa, che diventano man mano una visione d'insieme. Una storia, in pratica, di Elvira Ferrara.

(continua da QUI)

“Aspetta!” dice lui “Vedo che stai bene, mi fa piacere. Credevo di trovarti spenta. Hai tenuto bene banco, brava!” manda giù l'ultimo sorso di caffè e le sorride.

“Sai, ho avuto un ottimo maestro.” adesso sorride anche lei.

Leggi tutto: Musicanti balcanici al suo seguito

Venderò le tue mutande sporche su eBay

AAA Vendo mutande sporche della mia ex.

Tempo fa ho messo in vendita le mutande sporche della mia ex: non importa né il tipo né la cifra, fatto sta che l’inserzione su eBay ha avuto dei riscontri a volte davvero esilaranti, altre volte preoccupanti.

L’inserzione era corredata da una più che esaustiva spiegazione delle condizioni dell’oggetto, documentate da ben 6 (sei!) foto.

Leggi tutto: Venderò le tue mutande sporche su eBay

Dietro l'obiettivo - La folle folla

Uno degli epiteti peggiori che si possono rivolgere a noi fotoreporter è quello del paparazzo. Naturalmente non ho niente contro le categorie professionali che si guadagnano da vivere fotografando vip e starlette in costume sulle spiagge o mentre danno di matto nei locali, ma il fotoreporter non fa parte di questa categoria.

Leggi tutto: Dietro l'obiettivo - La folle folla

Riflessioni da sigaretta

Ma non è tanto quello che sta per accadere, a preoccuparmi. Piuttosto mi preoccupa quello che è già accaduto. La possibilità di non aver fatto tutto quello volevo. Scorre tutto talmente lento, che non mi sono accorto che è passato già troppo tempo.

Nonostante questo, continuo a cercare di dare un senso a qualcosa che solo alla fine mi apparirà chiaro.

Leggi tutto: Riflessioni da sigaretta

Dialogo tra Bengala e Fuoco d'artificio

B: Sai, quando volo nel cielo, io non sono come te: io lo attraverso, lo possiedo... tu invece...

F: Io esplodo, con un forte botto, colpo di luce e calore: io vivo, per un attimo, a differenza tua.

B: Ma allora vivere per te significa esplodere nel buio della notte? Mi sembra che tu, ormai , abbia perso la ragione, caro amico!

F: Io sono il bianco, il blu, il verde, il rosso... Lo sono nello stesso istante, per un attimo ma lo sono! Tu, esisti e pari annoiato, tediato dalla vita.

Leggi tutto: Dialogo tra Bengala e Fuoco d'artificio

Storie di alcool

Ho notato

che ragiono meglio,

e sopratutto sparisce la “pigrizia mentale”,

quando bevo.

L'alcool mi fa parlare un po’ di più:

mi rende leggermente più disinibito

e più baccaglione,

anche se rimorchiare ragazze ubriache

non mi aiuta a crescere personalmente,

e spesso non ricordo i loro nomi.

È una tattica,

come altre che uso,

che mi ha regalato le sere

più belle della mia vita;

bevo cocktail e birra a raffica.

Leggi tutto: Storie di alcool