Vai alla homepage
Un po' di tutto,
scritto bene.

Iro. Un racconto divertente - Capitolo 16

 
Sei capitato qui per caso? Non farne parola con nessuno, inizia a leggere dal  primo capitolo  e poi di' a tutti i tuoi amici che hai scoperto un romanzo trooooppo figo.




(continua da QUI )


Ciondolo per casa con la borsa del ghiaccio. Non so quale spalla sia messa peggio della mia, in questo momento. Forse Luca Laurenti.
Uno sembra comprendere il mio disagio, perché alterna sul monitor scene lesbo e reti di Baggio.

- Grazie, Battista.
- Di nulla, Signore. Deve uscire dall'impasse. Mi sembra ci siano miglioramenti.    
- Non nelle mie articolazioni.
- È ancora interessato ai super-poteri?
- Come un deputato a una legge sulle intercettazioni.
- Bene. C'è un ospite per Lei, allora.

Provo l'ebbrezza di un lancio di Pirlo: la porta mi si spalanca davanti.  
- Buonasera, Harker.
L'ombra di Lugosi si proietta tetra sul pavimento, fino a lambirmi. Attraversa la soglia senza problemi, anche se non l'ho invitato a entrare.  
- Stupide superstizioni  - bisbiglia Uno.  
- Il suo... lo definirei così... Tutore mi ha contattato. Pare che Lei abbia mostrato un certo interesse verso i miei servigi.
- Non credo. Ha un altro attico da offrirmi?
I l dottor Lugosi può darLe quello che cerca, Milord.

Sono scettico. Controllo la jacuzzi e Stoya non c'è.  
- Questa -  estrae una cartellina dalla borsa in pelle  - è la bozza del contratto. Lo legga.

È breve. Una firma e potrei ottenere le capacità di ogni personaggio di cui io conosca nome e volto.
Il dono prevede una contropartita da parte mia. Una volta nota, potrò decidere se confermare o rifiutare. Se, dopo aver accettato, non dovessi rispettare una parte dell'accordo, le conseguenze sarebbero spiacevoli.

- Ammettiamo che sia possibile. Per quale motivo dovrebbe offrirmi un accordo del genere? Mi sarei accontentato di un triennale alla Roma.
- Harker, Lei pone questa domanda considerando l'accordo del tutto vantaggioso per la Sua Persona. Bene, è uno dei rari casi in cui entrambi i contraenti guadagnano molto, seppur in modo differente. La Sua risposta?
Non ho nulla da perdere. Se non funziona, come credo, tutto come prima. In caso contrario, ho comunque la possibilità di negoziare ogni singolo potere.  
- Accetto. -  Gli occhi di Lugosi si illuminano, come a un rogito. I suoi passi sono rapidi e decisi.
- Cristo, il parquet! -  Mi afferra il polso e solleva il contratto. Lo cala giù di colpo, sfregando il bordo del foglio contro il mio indice.    
- Sberequack!  - dico con la voce di Paolino Paperino.

Il tempo sembra bloccarsi nell'istante in cui i due lembi di pelle, color bianco appassito, sembrano ancora aderire alle perfezione. Il battito cardiaco successivo è sufficiente per pompare il rosso sottostante contro il fragile argine, fino ad esondare in superficie.  
- Dio Bojan! Il dito!

Il dolore mi distrugge, ma Lugosi è impassibile, immerso nel rituale. Mi afferra l'indice e timbra il contratto.  
- Il patto è siglato, Harker. Su questo quaderno appunterà il nome dell'individuo di cui desidera i poteri, il resto avverrà di conseguenza. Non dimentichi le clausole. Mai.

Scompare da dov'era venuto, mentre mi accascio a terra e stringo il polso per fermare l'emorragia. I tagli da carta mi rendono teatrale. Il dolore è insopportabile. Come la Roma nel 2010, perdo i Sensi.

(continua QUI )


Per leggere in anteprima i nuovi capitoli, 
segui i Sarcastici 4 sulla loro 


"Pizzi chi?" è anche su  Facebook  e  Twitter : seguici!

Commenti   

 
0 #1 download 2016-06-22 10:59
A person necessarily lend a hand to make seriously articles I would state.
That is the very first time I frequented your web page and thus far?
I surprised with the analysis you made to create this
actual publish extraordinary. Wonderful activity!
Citazione
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna