Vai alla homepage
Un po' di tutto,
scritto bene.

Iro. Un racconto divertente - Capitolo 19

 
Sei capitato qui per caso? Non farne parola con nessuno, inizia a leggere dal  primo capitolo  e poi di' a tutti i tuoi amici che hai scoperto un romanzo trooooppo figo.

(continua da QUI )

Caldo. Apro gli occhi e comprendo il dramma di Sirio il Dragone quando la luce, rifratta dal parabrezza, mi rende cieco per qualche istante.
Nessuna multa. In corso Vittorio. Forse sto ancora sognando.
Stendo i muscoli, tirati e stanchi per la posizione innaturale della notte. Tocco in via accidentale il vetro e ho la sensazione che il mio gomito sinistro sia attraversato da 380 volt, cosa che mi mette in comunicazione immediata con Gesù vostro Signore.

Recuperate le funzioni vitali mi allontano, più in fretta possibile: gli ausiliari del traffico potrebbero già aver fiutato il mio odore.
Mi accorgo solo a casa di un sms non letto di Irene:  Sono a casa e mi annoio... se vuoi fare un salto...  ore 00:24. Devo trovare una scusa credibile, o è terra bruciata.  

- Uno, cos'è questa storia della fine del potere?
- Buongiorno, Milord. Convengo che il Dottor Lugosi sia stato piuttosto vago. È molto semplice, tuttavia. La particolare condizione che il quaderno le dona comporta un consumo di energia maggiore rispetto al normale. Col tempo svilupperà una migliore resistenza al suo stato alterato, ma tanto più grande sarà il potere da gestire, tanto più veloce sarà l'esaurimento delle sue forze.
- Me lo dici giusto in tempo. Avrei potuto schiantarmi contro un palo.

Non so se è abbastanza evoluto da cogliere il mio sarcasmo, ma so che Ortensia, Ginevra e Gianni mi aspettano in centro.

Passeggiamo al riparo dei portici, quando un cartonato pubblicitario sul lato opposto della strada attira la mia attenzione. L'estate è vicina e pochi argomenti fanno vendere più copie di “Addome tonico con la dieta della birra”.
Men's health è un patinato raccoglitore di modelli gay*, sesso e improbabili strategie di miglioramento fisico.

*Mi sento meglio a pensare che lo siano.

Dovrebbero trovare il coraggio di calare la maschera ed essere più diretti.
Se fossi il direttore, la mia copertina di giugno sarebbe la foto di una rossa in bikini e il titolo “In forma leccando fighe! ”  E poi: “I consigli di chi ce l'ha fatta” - “L'esperto: i giorni in cui sa di ananas” - “Ricette di stagione: sorbetto all'imene” - “Falla impazzire: sborrale sui capelli”.

Il 56 ferma con tempismo perfetto davanti all'edicola. Nella pubblicità sulla fiancata, la folla aggiunta in Photoshop saluta festante Papa Benedetto XVI, il temporeggiatore.  
- Non lo sapevi?   - chiede Ortensia.  
- So di non sapere.

Scopro che quest'anno Torino è invischiata fino al collo nella celebrazione del ritorno del Cristo.  
- Il 9  maggio  inizia l'ostensione della Sindone, c'è una messa serale in piazza Castello.  - conclude la bella.  
- Per fortuna sono in Liguria  - dice Gianni.  
- Davvero.   Puoi goderti Scajola.  La fine satira politica di Ginevra fornisce l'ennesimo motivo per suggerle il clitoride.

Perché Uno non mi ha avvertito? Nove completa la sequenza e coincide con una visita del Papa.  Come Neville e Giggs, la sovrapposizione non è casuale.
È un problema serio. Col Papa in città il centro sarebbe diventato sorvegliato speciale, come ai tempi d'oro di Shaq.

Per l'Aretino non sarebbe cambiato molto: aveva avuto tempo per pianificare tutto.
Per me era diverso: folla, controlli, probabile blocco per i veicoli. Fosse anche rimasta qualche via percorribile, sarebbe comunque stato difficile sfruttare la velocità della 600.
Gli stessi movimenti a piedi avrebbero incontrato l'ostacolo dei credenti, entusiasti di onorare il lenzuolo in cui, secondo alcuni, è possibile osservare il Cristo. Secondo altri, un vaso bianco su sfondo nero.

La cosa assurda è che per alcuni Cristo non è mai esistito. Ma come si può dubitare? È scritto nei Vangeli. Non credo all'esistenza di un essere superiore e corrotto che può decidere tutto, nonostante Blatter.  
- Beh? -  la voce di Ortensia mi richiama all'ordine come uno scolaretto indisciplinato.*
*O forse sono io che voglio immaginarla vestita da professoressa, nel liceo scientifico giapponese delle mie fantasie.  

- Scusate, mi serve una strategia per fermarlo.
-   Fermare chi?  
- Il 55.  - Un cenno della mano, il pullman si ferma e scompaio, lasciandoli con un palmo di naso.*

*E non è poco, vista la dimensione del mio naso.

Come capitato a molti super-eroi, i miei sensi si stavano affinando. L'olfatto, ad esempio: riconoscevo il risotto di mia madre dalle scale.
Mi nutro di riso in bianco per non appesantirmi. Per quanto sia una strategia fallace, oltre i tre etti.
Lungo la strada per la palestra rifletto sulla relazione tra Lugosi e la mia intelligenza artificiale. Fin dall'inizio avevo risposto fiducia cieca in Uno, d'istinto. Potevo davvero fidarmi? Era stato lui ad anticiparmi il patto con il notaio, e pensandoci bene, ha sempre dato l'idea di rivelare meno di quanto sapesse.

Questioni che perdono di fascino quando Joao cerca di colpirmi la tempia con un calcio girato. Sono il suo sparring, oggi. Sempre meglio che il suo partner.
Joao non supera il metro e sessanta ed è ricoperto da un tappeto di pelo. Non c'è nulla di male: molte vagine lo sono.

Chiudo gli occhi. Effettuare una parata senza guardare mi porterebbe a un livello successivo.

- Pace interiore. Pace interiore. Pace interiore.  - penso con la voce di Shifu, maestro del panda Po: il guerriero dragone.

Percepisco lo spostamento d'aria provocato dal suo pugno. Percepisco anche il suo pugno, nel momento in cui impatta il mio viso. Ed è un bel colpo, perché lo sento nella gola e anche nel naso.
Il sapore ferroso del sangue non mi turba: l'avete mai leccata a una ragazza con il ciclo? Io no, ma sono cresciuto col mito di Dracula.

Sono in pace con me stesso. Afferro la madre 70enne di Joao a bordo ring e la scaglio contro il suo quadricipite. Scacco matto: nessuno può vincere dopo una vecchia alla coscia.
Il ghigno non ha ancora abbandonato il mio volto quando mi getto sul divano e scrivo ad Irene.



(continua... QUI )

Per leggere in anteprima i nuovi capitoli, 
segui i Sarcastici 4 sulla loro 


"Pizzi chi?" è anche su  Facebook  e  Twitter : seguici!

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna