Vai alla homepage
Un po' di tutto,
scritto bene.

La bufala di Elsa Fornero che passa al Pdl

 

C'è chi finge stupore, chi finge indifferenza: in ogni caso sono tantissimi che hanno abboccato al pesce d'aprile ideato e realizzato dall'amico Riccardo Ghezzi .

Il ministro del Lavoro e delle Politiche sociali, Elsa Fornero , avrebbe deciso di restare in politica. La notizia, clamorosa, è rimbalzata su alcune testate on line nazionali e locali ed è stata confermata dalla diretta interessata. Delusa dal fatto di non essere stata inserita nel novero dei dieci saggi nominati da Napolitano, Elsa Fornero in una nota diffusa per la st ampa ha commentato: "L'esperienza del governo Monti è stata fallimentare. E' mancato il decisionismo necessario per fare le riforme. In più, ritengo che nella politica italiana le donne siano discriminate e fatichino a trovare spazio. Il mio mandato non può terminare con il governo Monti, la considero un'esperienza a metà". Da lì la decisione di entrare a far parte del partito di Berlusconi: "Il Pdl è una forza riformatrice e liberale, che rispecchia le mie idee politiche e ha sempre dato spazio alle donne in politica. Giusto ripartire da qui".
Secondo i bene informati ci sarebbe già stato un incontro tra Elsa Fornero, Angelino Alfano e Silvio Berlusconi a Palazzo Grazioli, residenza romana di Berlusconi. "La Fornero nel Pdl? E' preso per parlarne, ma gli ammiccamenti ci sono" si è limitato a commentare lo stesso Berlusconi.
Secondo i bene informati ci sarebbe già stato un incontro tra Elsa Fornero, Angelino Alfano e Silvio Berlusconi a Palazzo Grazioli, residenza romana di Berlusconi. "La Fornero nel Pdl? E' preso per parlarne, ma gli ammiccamenti ci sono" si è limitato a commentare lo stesso Berlusconi.

La notizia è stata poi effettivamente ripresa da testate on line: tra le altre, ilsussidiario.net e articolotre.com . Ma si tratta di una bufala, o meglio di uno scherzo che l'amico Riccardo ha messo in pratica con la complicità di qelsi.it , ovvero " Questa è la sinistra italiana ". Una foto su facebook del ministro che passerà alla storia per le sue lacrime, e un testo che parla di un suo passaggio al Pdl. Con colpevole ingenuità, allo scherzo di Qelsi.it hanno creduto in tanti, soprattutto a sinistra. Con somma gioia del sito d'informazione schierato a destra, che giustamente gongola :

Inutile dire che dal momento in cui articolotre ha riportato lo “scoop”, c’è stata un’esplosione di viralità.
Persino esponenti politici di un certo rilievo, come la segretaria cittadina del Pd di Torino Paola Bragantini, hanno pubblicato il link sul loro profilo facebook
Suscitando un vespaio di commenti indignati da parte degli elettori del Pd, alquanto creduloni come da tradizione

Dietro questo scherzo perfettamente riuscito, lui, l'amico Riccardo Ghezzi (quello in mezzo nella foto), firma di Qelsi.it.


Anche questa foto è falsa, siete avvertiti.

Claudio Pizzigallo   (Pizzi)

"Pizzi chi?" è anche su  Facebook  e  Twitter : seguici!

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna