Vai alla homepage
Un po' di tutto,
scritto bene.

Non farsi notare

 

 

 

Non proprio una storia allegra. Un racconto un po' così, che per fortuna dura poco.

 

di Pizzi

Era così bravo a non farsi notare che qualcuno dubitava persino della sua reale esistenza. Al bar sotto casa c'era chi giurava di averlo visto bere un caffè almeno tre volte, ma neanche la barista era sicura che fosse sempre lui.

 

Discrezione assoluta come stile di vita, era fermamente convinto che la dignità fosse nel fare del bene passando inosservato. Una regola che applicava sempre. In ufficio, con familiari e amici, in amore, sul pullman e persino alla posta, qualche volta.

 

Il suo sogno, forse, era di essere scoperto per caso e poi amato. Non per forza da tutti, il film sulla sua vita non era obbligatorio. Gli bastava un articolo su qualche settimanale, con la sua faccia simpatica anche se anonima. Perché appunto, l'anonimato gli andava benissimo, purché non per sempre e non con tutti. Ecco, sì, forse il suo sogno era di sentire qualcuno parlare di lui in sua presenza, senza essere riconosciuto.

 

Solo che era davvero bravo a non farsi notare, o come diceva lui a non farsi sgamare. Da sempre, e contro ogni evidenza. Come in uno scherzo in cui non ti scappa mai da ridere, ascoltava tutti con pazienza e partecipazione, ma poi per i suoi problemi si arrangiava da solo senza far trapelare alcuna difficoltà.

 

Tu che sei sempre allegro...” gli dicevano, e lui sorrideva e consigliava ogni volta, soprattutto nei momenti peggiori.

 

Incredibilmente bravo a non farsi notare. Si faceva sempre lasciare dalle ragazze perché non regalava un mazzo di rose neanche a San Valentino, e magari finiva che le vacanze in giro per il mondo prenotate di nascosto dopo mesi di risparmi se le facevano i suoi genitori.

 

Lui però era tenacemente convinto. Totalmente certo. Completamente sicuro che prima o poi avrebbe avuto quello che meritava per aver fatto del bene al mondo. Che i suoi sforzi sarebbero stati riconosciuti. Che la vita, insomma, lo avrebbe abbondantemente ripagato della sua dignitosa e quasi devota discrezione.

 

È passato qualche anno dall'ultima volta che l'ho visto. Non ricordo altro di lui, nemmeno il suo nome.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna