Vai alla homepage
Un po' di tutto,
scritto bene.

Turna, la mostra dedicata ai creativi che ancora non sono ricchi

 
Hai presente quando ti rendi conto che in Italia non c'è spazio per i giovani, per i creativi, e quindi figurati per i giovani creativi?
Hai presente quando pensi che in Italia le rare possibilità per dare visibilità a chi si esprime con il design, l'arte e tutto quello che ci sta in mezzo sono riservate a chi ha paccate di soldi da investire per avere uno stand in una mostra?

Ecco, se ce l'hai presente puoi considerarlo passato. Almeno per un week end di maggio a Torino, da venerdì 24 a domenica 26 al Quadrilatero Romano. A compiere il miracolo, la mostra mercato  Turna , dedicata al " design dell'inclusione " e curata dalla direttrice artistica Serena Borgia e dall' Associazione Culturale Azimut .

Un intero quartiere concede gli spazi e le vetrine di negozi e botteghe a designer, creativi e artisti . Per dare un'opportunità a chi, non si sa bene perché, ancora crede che anche in Italia si debba puntare sulle idee e sulla capacità di metterle in pratica. Tutto questo, gratis, per i creativi e per il pubblico .

E scusa se è poco.

Se ti interessa, e dovrebbe, ecco il comunicato stampa ufficiale di Turna , con tutte le informazioni utili, e qualche foto random degli espositori selezionata da me.
Pensaci.

Pizzi


Prima edizione, mostra mercato dedicata al design dell’ inclusione
24, 25 e 26 MAGGIO 2013 Quadrilatero Romano Torino

Debutta la prima edizione di TURNA, e lo fa con una sola parola d’ordine: inclusione . Un termine associato a diverse situazioni, ma che in questo caso segna una vera novità visto che si tratta d’inclusione estesa al concetto di design.


Izmade
Infatti, 32 spazi del Quadrilatero Romano ospiteranno dal 24 al 26 maggio la mostra mercato di altrettanti designer e creativi che da tutta Italia e anche dall’estero hanno risposto all’appello di questa iniziativa assolutamente innovativa.


L’idea è di rimanere ancorati alla contemporaneità, realizzando prodotti che integrino insieme tutte le competenze oggi a disposizione di chi si occupa della progettazione di domani . In TURNA il design dell’autoprodotto va a braccetto con il design industriale, così come l’artigianato incontra la creatività più all’avanguardia. È una filosofia nuova che non divide, ma unisce insieme tutte le tecniche e le filosofie più eterodosse. E include perché presenta oggetti e forme che, oltre al sapere tecnico, contengono un legame molto forte ed emozionale con la realtà in cui viviamo e infine con lo spettatore.


Imat Bike
Concettualmente il termine inclusione indica la volontà di creare degli oggetti legati, dal punto di vista formale e concettuale, alla realtà in cui viviamo, e quindi capaci di generare una forte relazione emotiva e psicologica con lo spettatore che li osserva . I designer si confrontano con una nuova tipologia progettuale che include nella loro conoscenza tecnica la creatività che deriva dalla loro percezione della realtà.


Partendo da questi presupposti, il design dell’inclusione genera prodotti funzionali attraverso la decostruzione e il riassemblamento , semantico e fisico, di oggetti industriali già esistenti (spazzole, biciclette, tappi, bottoni...). La libertà di espressione che ne deriva è il punto di partenza per una comunicazione pura dei valori che si vogliono dare all’oggetto preso in esame ( funzionalità , estetica , ironia ).

Sbobina Design
La prima edizione di Turna nasce, quindi, per dare spazio all'esigenza di rappresentare il dinamismo contemporaneo che stiamo vivendo. Un autentico melting pot culturale , che contiene i progettisti professionisti che autoproducono le proprie creazioni con tecniche artigianali, e che accoglie i makers, con le loro realizzazioni ingegneristiche e robotiche, come rappresentanti della fase attuale attraversata dal movimento del fai da te.


Premio Turna

Le opere selezionate sono frutto della ricerca dell’Associazione Culturale Azimut che ha affidato la
direzione artistica alla giovane curatrice Serena Borgia, che a partire da gennaio ha individuato le
opere più innovative e creative presentate dai numerosi candidati. Durante l’inaugurazione
della mostra, una giuria selezionata valuterà i progetti presentati e nominerà i vincitori della
prima edizione di Turna , che riceveranno in premio la sponsorizzazione e la vendita del loro
prodotto su vetrine reali e virtuali dei partner di Turna.

Workshop

All’interno della manifestazione sarà possibile partecipare a workshop e laboratori creativi per i
più piccoli curati da addetti ai lavori e associazioni che permetteranno ai partecipanti di avvicinarsi
praticamente al mondo del design. Per partecipare ai workshop sarà necessario iscriversi ( www.turna.info ) e la partecipazione sarà gratuita .

Turna a produrre

Sono stati selezionati, per questa prima edizione di "Turna a produrre" (il progetto che prevede la
collaborazione dell’Associazione Culturale Azimut nella realizzazione di opere non ancora
prodotte), due giovani designer, Matteo Gremo e Paolo Lazzarini , che hanno cosi avuto la
possibilità di dar vita ai loro progetti. Le opere saranno esposte presso lo spazio TAC .

Bookshop

Presso la libreria NB verrà allestito il bookshop della manifestazione con un’ampia scelta di testi e
pubblicazioni di architettura e design.

Inaugurazione

Venerdi 24 maggio a partire dalle ore 18.00 verrà offerta una degustazione di prodotti del territorio a cura di Coldiretti.

Calendario eventi

Venerdi 24 maggio
UseDesign

· Ore 18.00 inaugurazione
· Dalle ore 18.00 workshop a cura di Plinto allo Spazio Ferramenta
· Dalle ore 18.00 workshop Fablab al TAC
· Ore 18.00 inaugurazione DIVIETO DI AFFISSIONE a cura di Associazione Riquadrilatero
· Ore 18.00 IAAD Design Match in P.zza Emanuele Filiberto
· Ore 21.00 concerto “Pochi Maledetti e Subito” in Piazza Emanuele Filiberto

Sabato 25 maggio
· Dalle ore 12.00 workshop Fablab al TAC
· Dalle 12.00 workshop Plinto allo Spazio Ferramenta
· Dalle 15.00 alle 17.30 workshop a Casa Mad
· Dalle 17.00 workshop Urano Arte Luce al Freevolo
· Dalle 18.00 aperitivo nel Quadrilatero
· Dalle 21.00 concerto “Pochi Maledetti e Subito” in Piazza Emanuele Filiberto

Domenica 26 maggio
· Dalle 10.00 Food and Flowers a cura di Associazione Riquadrilatero
· Dalle 14.00 workshop ReMida per le vie del Quadrilatero Romano
· Dalle 15.00 workshop Urano Arte Luce al Freevolo
· Dalle 15.00 laboratorio per bambini dai 4 ai 13 anni a Casa Mad
· Dalle 18.00 workshop Fablab al TAC
· Dalle 18.00 workshop Plinto allo Spazio Ferramenta
· Ore 19.00 festa di chiusura con volo dei palloncini


Organizzazione

Turna è un progetto realizzato da:
Associazione Culturale Azimut nel contesto di IoEspongo XVI

Con il contributo di:
Fondazione CRT, Regione Piemonte, Camera di commercio di Torino

Con il patrocinio di:
Città di Torino, Circoscrizione 1 Centro Crocetta, Fondazione Torino Smart City

Partner:
Sugonews , Creativity Oggetti , Sedesign , Associazione Riquadrilatero , Coldiretti , Associazione di via
Quadrilatero Romano, To.Lab , IAAD , Promote Design , Torino Design Week , NB notabene .

La partecipazione alle mostre e ai laboratori è gratuita, ingresso libero



"Pizzi chi?" è anche su  Facebook  e  Twitter : stacci dentro

Commenti   

 
0 #1 tips on saving my 2014-05-07 23:23
Thank you for some other wonderful article. The place else may anybody get that kind of information in such an ideal approach of writing?
I have a presentation next week, and I'm on the search for such info.
Citazione
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna