Vai alla homepage
Un po' di tutto,
scritto bene.

Walkaboutitalia e gli italiani nudi

 

 

walkaboutitalia libriDopo aver finito di leggere il libro di Darinka, ho provato un certo imbarazzo. Non tanto per la mia scarsa capacità di scrivere recensioni, quanto per non aver consegnato almeno uno dei miei sogni all’orecchio-scatola con cui Darinka ha attraversato l’Italia.

In un certo senso, mi sono vergognato come ci si può vergognare rimanendo in jeans e maglietta a un ritrovo di nudisti. Il motivo per cui non ho voluto scrivere un mio sogno, infatti, è un misto di pudore e orgoglio. In pratica non volevo mettere a nudo una parte di me ed espormi a una ragazza appena conosciuta. Esattamente il contrario dei motivi che mi hanno fatto amare Walkaboutitalia, e Darinka Montico.

 

Nel suo libro, infatti, Darinka si spoglia completamente. Leggere queste pagine è stato come osservare ogni centimetro del suo corpo, mostrato al lettore non per ammiccare, ma per dimostrare che solo eliminando schemi e schermi immaginari si può innescare un meccanismo di conoscenza e amicizia reciproche.

Non ha problemi a mostrarsi per quello che è, Darinka. Non si imbarazza neanche a raccontare i pochi incidenti sociali di percorso, piccoli nei su un corpo nudo e stupendo. E man mano che la sua storia va avanti, ci si accorge che il corpo nudo che si ha davanti non è (solo) quello di Darinka. È anche quello delle persone che ha incontrato lungo il suo cammino. C’è il mio corpo, nascosto da un lenzuolo di timidezza, e c’è quello di donne e uomini di tutta Italia. C’è un popolo fatto di emigranti e di immigrati, di artisti e persone comuni, di bigotti e di rivoluzionari, con i sogni più o meno in vista.

 

Darinka li incontra, si racconta e così facendo si mostra senza infingimenti. E loro, quasi sempre, scoprono che accoglienza e amore sono sentimenti difficili solo nella nostra visione degli altri. Tutti la ospitano, tutti le danno da mangiare, tutti le raccontano speranze e sogni, e alla fine il loro stupore per una ragazza che attraversa tutta l’Italia a piedi e senza soldi diventa quasi insensato. “Come fai a farcela?” le chiedono. “Così…” risponde.

Walkaboutitalia è la storia di un cammino, di 3000 km a piedi da una parte all’altra del Bel Paese. Ma ancor di più, è la storia di un popolo che scopre di saper amare e sognare grazie a una persona che si fida di se stessa e degli altri. È la storia di tutti noi, è uno specchio che ci ricorda quanto siamo belli, nonostante i nostri difetti e i nostri problemi. Forse dovrebbero leggerne un capitolo al giorno in tutti i telegiornali, dopo la cronaca nera.

 

Se potessi tornare indietro di un anno, prenderei carta e penna e scriverei “Vorrei che tu realizzassi il tuo sogno per dimostrare a tutti noi che dobbiamo crederci sempre”. Ma mi accontento di essermi fatto spedire qui a Licata una cinquantina di copie di Walkaboutitalia: se avete la fortuna di passare da queste parti, venite a comprarne una, fatelo per i vostri sogni.

 

Pizzi

 

Walkaboutitalia. L'Italia a piedi, senza soldi, raccogliendo sogni

Darinka Montico

Edizioni dei Cammini (presentato al Salone del Libro di Torino)

Il libro è disponibile, anche su ordinazione, in tutte le librerie d'Italia.

Su Ibs: http://www.ibs.it/code/9788899240059/montico-darinka/walkaboutitalia-italia-piedi.html

Su Amazon: http://www.amazon.it/Walkaboutitalia-LItalia-piedi-senza-raccogliendo/dp/8899240051/ref=sr_1_1?s=books&ie=UTF8&qid=1432249447&sr=1-1&keywords=darinka+montico

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna