L’Anima di Elisa vola…

20 Ottobre 2013 0 Di Pizzi

 

Il primo album solo in italiano. Ecco la sfida di Elisa.

Si è fatta aspettare per anni, ben quattro, dopo la pubblicazione della raccolta di inediti Heart del 2009.

“Per trovare il coraggio di scrivere un intero album in italiano mi ci sono voluti 16 anni” così la cantante triestina descrive la sua ultima fatica.

Il disco L’anima vola è stato uno dei più attesi di tutto l’anno. L’uscita prevista per febbraio è slittata al 15 ottobre, motivo: la seconda gravidanza della cantante.

È l’ottavo album in studio di Elisa, pubblicato dalla Sugar Music.

 

Le melodie più dirette e i testi che richiedono un ascolto molto attento caratterizzano questo nuovo lavoro che si sviluppa in dodici tracce decisamente interessanti…

 

Un album che vanta collaborazioni con altri grandi della musica italiana: Ligabue (nel brano A modo tuo), Tiziano Ferro (E scopro cos’è la felicità ) e Giuliano Sangiorgi dei Negramaro.

Il brano composto da Elisa (musica) e Giuliano Sangiorgi (testo) Ecco che fa parte della colonna sonora del film di Giovanni Veronesi L’ultima ruota del carro, interamente composta da Elisa. Attraverso Twitter, il regista ha comunicato di averne girato un video musicale il 7 ottobre 2013.

 

La vera chicca però è il pezzo Ancora qui scritto dalla cantante sulla musica di Ennio Morricone, scelto da Quentin Tarantino per il suo film Django Unchained.

{youtube}lP-wrI8G1bE{/youtube}

 

L’album viene pubblicato anche in vinile in edizione limitata e numerata di 500 copie in esclusiva per il negozio virtuale Amazon.

 

Un ascolto è d’obbligo, soprattutto perché la musica italiana viene troppo spesso bistrattata, a discapito di artisti che invece hanno molto da raccontare, in testi e musica. Come Elisa, appunto.

 

Carlotta Invrea

 

LEGGI ANCHE: Il ritorno dei Franz Ferdinand

Raphael Gualazzi: musicista con i fiocchi