Le 8 caratteristiche del tipico tifoso di calcio italiano

16 Febbraio 2014 0 Di Pizzi

 

Analizzando la personalità di quello che comunemente viene definito tifoso, si possono elencare caratteristiche comuni, indipendentemente dalla fede calcistica:

1. Non ha intrapreso la carriera di allenatore solo perché, se lo avesse fatto, avrebbe vinto tutto date le sue innate competenze.

2. Sa perfettamente quando vanno fatte le sostituzioni, quale modulo utilizzare e come motivare la squadra. Le sue uniche esperienze di calcio giocato, però, si riducono a migliaia di amichevoli di calcio a 5 (per quelli che sono riuscite ad organizzarle, anche calcio a 8).

3. Sa gestire il rapporto con le tifoserie perché ha visto qualche partita dalla ‘curva’.

4. Di ogni nuovo acquisto, conosce in anticipo il valore assoluto perché ha visto alcuni video su youtube.
Se diventa un fenomeno potrà dire a tutti: te l’avevo detto. 
Se non diventa un fenomeno potrà dire a tutti: è difficilissimo ambientarsi nel nostro campionato.

5. Saprebbe portare a termine i migliori affari di acquisizione/vendita di calciatori data la sua esperienza nel raccogliere i soldi al termine delle già citate partite di calcetto nelle quali ha preso parte.

6. Ritiene di essere l’unico in grado di avere l’imparzialità nei giudizi. Se per lui è rigore, lo è oggettivamente.

7. Rispetta l’avversario solo se è la sua squadra a vincere o pareggiare immeritatamente.

8. Compra i quotidiani sportivi, ha Sky, Mediaset Premium ma crede fermamente che ci siano poteri occulti che favoriscano altre squadre.

 

Matt